Mascherine, non disperdiamole!

La dispersione nell’ambiente di mascherine “usa e getta” causa il rilascio di polimeri plastici dannosi. Uno studio dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e una guida di Legambiente dimostrano il pericolo per una nuova forma di inquinamento.

E non solo mascherine protettive, il problema riguarda anche l’uso dei guanti monouso. Quante volte, gettando uno sguardo sul marciapiede, avete già potuto vedere uno di questi oggetti abbandonati? Secondo le stime, si parla di una quantità compresa tra le 150mila e le 450mila tonnellate annue in tutto il Paese, con enorme aggravio per i sistemi di gestione dei rifiuti cittadini, senza considerare il rilascio di microplastiche nell’ambiente e nelle acque.

Stando anche a quanto riportato nei DPCM e sul sito del Ministero della Salute, è possibile utilizzare mascherine lavabili, magari in tessuti naturali e obbligatoriamente multistrato, oppure  sanificare le mascherine usa-e-getta per poter almeno prolungarne il tempo di utilizzo.

Ancora una volta è il senso di responsabilità di una comunità che permetterà la salvaguardia dell’ambiente, la nostra “Casa comune”!

Per saperne di più clicca qui

Hits: 23

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi