Il Terzo Settore toscano a confronto

La prima Conferenza regionale del terzo settore si è svolta a Firenze, lo scorso 9 febbraio. Grande successo in termini di partecipazione e di proposte.

Promosso da Regione Toscana, in collaborazione con Forum Terzo Settore Toscana e Cesvot, l’incontro ha rappresentato una giornata di confronto importante tra le varie realtà del volontariato toscano, e che ha visto la partecipazione di oltre 700 rappresentanti del non profit interrogarsi sul futuro del terzo settore e del sistema di welfare e di sviluppo locale della Toscana. Il 60% degli iscritti alla rassegna proviene da organizzazioni di volontariato, il 40% da associazioni di promozione sociale, cooperative, onlus e altri soggetti, divisi in 30 gruppi di lavoro (tre per ogni ambito tematico) su 10 temi riguardanti l’identità, i bisogni e i servizi degli enti del terzo settore, anche alla luce della recente riforma e dei decreti applicativi. La Toscana è tra le regioni più virtuose in termini di operatori e organizzazioni non profit: 469mila i volontari e 8mila gli enti iscritti ai registri del volontariato, della promozione sociale e della cooperazione sociale, secondo le stime ufficiali di Cesvot (648 le realtà livornesi). La Toscana è inoltre seconda in Italia per numero di intese con gli Enti locali: quasi un’organizzazione toscana su due ha siglato accordi e convenzioni con le amministrazioni locali per un totale di 11.850 transazioni. Dopo la seduta plenaria – che ha visto gli interventi del governatore Enrico Rossi, dell’assessore Stefania Saccardi, del sindaco Dario Nardella, del portavoce del Forum regionale del terzo settore Gianluca Mengozzi, del rappresentante della Consulta toscana fondazioni bancarie Giovanni Fossi e del presidente di Cesvot Federico Gelli – si sono aperti i gruppi di lavoro. Successivamente, nel pomeriggio, la presentazione dei 10 documenti di sintesi dei gruppi che hanno costituito il documento finale della Conferenza. FF

 

Hits: 34

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi